de | en | fr | it
Logo TMR
panorama
Saas Fee

Località: Saastal
a 1809 m.s.l.m

Viaggio d’arrivo:
Con la ferrovia
da Basilea – Berna – Briga – Visp
da Coira – Andermatt – Briga – Visp
da Ginevra – Losanna – Sion – Visp

Da Visp oppure da Briga si prosegure con l’autopostale (bus) via Stalden a Saas Fee

L’autopostale si ferma all’inizio del paese in quanto Saas-Fee è senz’auto (circolano unicamente i veicoli elettrici!!!)

Alloggi

Saas Fee - Grächen

Attraverso la Valle di Saas conduce un sentiero parzialmente esposto e ben marcarto fino al villaggio di Grächen. Dopo l’alpe "Hannigalp" il Tour Monte Rosa passa vicino ai vecchi canali d’acqua chiamati anticamente "Suonen". Da Saas Grund si può fare un ulteriore escursione fino a Kreuzboden in direzione Hosaas ammirando gli innumerevoli fiori alpini (ca. 250 specie diverse) sul percorso diattico appositamente creato. Il sentiero "Alpenblumen-Promenade" è l’escursione supplementare fuori dal Tour che vi appasionerà maggiormente.

Al di sotto dei ghiacciai perenni ed alla vista delle imponenti montagne quali: "Weissmies", "Lagginhorn" e "Fletschhorn", il sentierio conduce verso valle. Direttamente davanti all’escursionista si presenta come una piramide il "Bietschhorn". Al di sopra del "Senggboden" (non sul sentiero!) si trova "Spilboden" il quale è teatro di una vecchia leggenda che è tutt’ora, a detta degli anziani, un posto maledetto. La leggenda racconta, infatti, di un ballo proibito! Dopo l’ennesimo straripamento del Lago Mattmark, gli abitanti si giurarono di non ballare più per i prossimi 40 anni. I giovani però non si attennero a questo giuramento e ballarono per ben tre notti a "Spilboden". Quando finirono l’olio per le lampade il diavolo si infuriò ed incendiò la neve che si trovava attorno alla loro pista da ballo. Da allora quella zona è maledetta!
Prima di arrivare a "Lammugraben" si attraversa un enorme campo di ghiaia. L‘autore di questo tratto ghiaioso, non del tutto privo di pericoli, risale ad un’altra leggenda di un drago che, a quanto si dice, rosicchia lo "Schilthorn"! Questo drago comunque è stato bandito molto tempo fa dagli abitanti della Valle di Saas. L’immenso massiccio del "Weisshorn" da il benvenuto all’escursionista che arriva a Grächen dopo aver superato questa tappa.
Dall’alpe "Hannigalp" si può prendere la funivia (gondola) e raggiungere comodamente il centro di Grächen (Attenzione! Occorre rispettare l’orario delle corse).
wanderotto
rolandtours




zermatt saas fee
grächen alagna